» Home»Rubriche»Politica»Comunicato stampa Amministrazione

Comunicato stampa Amministrazione

Martedì, 13 Luglio 2010

COMUNE DI SPINAZZOLA

Provincia di Barletta-Andria-Trani

SEGRETERIA SINDACO

li, 12 luglio 2010

Prot.
COMUNICATO STAMPA
PROGETTO KRONOS E KAIROS.
L’Ufficio dei Piani Sociali di Zona ha approvato il Progetto “Kronos e kairos”, presentato dall'Ambito Territoriale n. 3 ASL BT a valere sul bando regionale “Avviso Pubblico per il finanziamento di Studi di Fattibilità per la progettazione dei Piani dei Tempi e degli Spazi nelle Città Pugliesi”.
Il progetto, elaborato dai Piani Sociali di Zona su disposizione del Coordinamento Istituzionale formato dai Sindaci di Spinazzola, Minervino Murge e Canosa di Puglia, grazie all'assistenza tecnica dell'Agenzia per l'Inclusione Sociale che si è occupata della formazione del partenariato e della progettazione delle attività, prevede la costituzione dell'Ufficio dei Tempi e degli Spazi dell'Ambito all'interno dell'Ufficio Unico di Piano, che dovrà elaborare lo studio di fattibilità propedeutico all'elaborazione del Piano dei Tempi e degli Spazi dell'Ambito, strumento di promozione delle pari opportunità per tutto il territorio dei tre Comuni.
Il Progetto “Kronos e Kairos”, che vede il coinvolgimento di numerosi partners, tra cui la Provincia BATdiverse associazioni di volontariato alcune delle quali (Associazione AGE onlus di Spinazzola; il CSV San Nicola di Bari) da anni operano nella nostra città, prevede un finanziamento di € 30.000, contributo massimo concedibile per gli Ambiti Territoriali con meno di 50.000 abitanti. Un ringraziamento particolare si rivolge alla D.ssa Valentina Di Vietro, che da anni si è impegnata nella realizzazione della Banca del Tempo prestando anche la sua collaborazione allo sviluppo del progetto.
Tante le azioni che saranno esaminate e valutate nello studio di fattibilità:
1 - la costituzione di una Banca del tempo, attività sperimentale, che funzionerà come una banca, nella quale i soci/correntisti si scambieranno “ore” invece che soldi. La Banca del tempo è finalizzata a scambiare tempo, prestazioni e piccoli favori con gli altri aderenti, utilizzando il tempo come unità di misura e dunque a migliorare la qualità del tempo personale; sviluppare il principio di solidarietà nella popolazione; favorire lo scambio di servizi di vicinato.
2 - attivazione della giornata ad orario unificato (giornata del cittadino), giornata organizzata, con cadenza settimanale, nella quale gli uffici pubblici, a partire dall’URP e dagli Sportelli sociali sono aperti al pubblico, con orario continuativo.
La previsione di tale “giornata” è fondamentale per permettere a tutti i cittadini che lavorano, in particolar modo alle donne, di accedere ai servizi pubblici presenti sul territorio dell’Ambito, migliorando così la vivibilità delle città, adeguando i tempi e gli orari dei servizi pubblici alle esigenze dei cittadini, facilitando l’accesso alle informazioni e ai servizi pubblici e migliorandone la qualità della vita;
3 – il tempo dell’archeologia
L’intervento prevede la costituzione di un Tavolo di coordinamento per prevedere ipotesi di implementazione degli orari di apertura dei siti archeologici e delle strutture museali, presenti sul territorio dell’Ambito. Lo studio è finalizzato ad ottimizzare la fruizione dei beni pubblici da parte dei cittadini, valorizzare il patrimonio artistico e culturale e facilitare l’accesso ai servizi;
4 - Percorsi sicuri per bambini e bambine delle scuole elementari e medie inferiori, nel percorso casa-scuola e scuola-casa
L’intervento mira a studiare un percorso casa-scuola e scuola-casa, che permetta agli alunni delle scuole elementari e delle scuole medie inferiori di poter raggiungere il luoghi di destinazione, in maniera autonoma e sicura.
L'intervento è finalizzato a permettere una migliore conciliazione della vita lavorativa con quella familiare, promuovere la mobilità pedonale e garantirne la sicurezza, sviluppare forme di solidarietà tra i cittadini dell’Ambito, creare una cultura attenta alle esigenze dei soggetti deboli, sviluppare forme di sana socializzazione tra i bambini.
5 - istituzione di un tavolo di coordinamento per la sperimentazione e l’istituzione di servizi di trasporto innovativi, anche per diversamente abili
L’intervento mira a costituire un Tavolo di coordinamento per lo studio di forme di trasporto innovativo, per le fasce deboli della popolazione e, in particolar modo delle persone diversamente abili. Durante lo studio si provvederà alla individuazione degli stakeholders da coinvolgere, alla definizione delle modalità di gestione del Tavolo e alla attivazione dello stesso.
L'intervento mira a conciliare la vita lavorativa con quella familiare, alleggerendo il carico di lavoro e promuovendo forme di solidarietà tra i cittadini dell’ambito, nei confronti dei soggetti deboli, ed a migliorare la qualità della mobilità per disabili e/o altre categorie deboli, garantendo la certezza dello spostamento, promuovendo la mobilità sostenibile, contribuendo a ridurre il traffico privato e sviluppando una cultura attenta alle esigenze di questi cittadini.
6 - formazione delle Tagesmutter
La tagesmutter è una persona adeguatamente formata che, professionalmente, in collegamento con organismi della cooperazione sociale, fornisce educazione e cura uno o più bambini di altri, presso il proprio domicilio o in un altro ambiente idoneo.
L’intervento prevede la formazione delle donne interessate a tale professione e la costituzione di un albo di Ambito, da realizzarsi dopo lo studio, relativo alla potenzialità dell’attività in oggetto.
La tagesmutter è un servizio innovativo finalizzato a conciliare i tempi di vita e di lavor, a promuovere l’imprenditorialità femminile, a permettere l’emersione del lavoro nero, a promuovere una maggiore qualità dei servizi per l’infanzia ed a creare una rete di supporto alla maternità.
Il Sindaco
Dr. Carlo G. Scelzi
Articolo letto 4496 volte Condividi questo articolo 0 commenti - Commenta »