» Home»Rubriche»Sport»Torre-Pino, buona la...prima

Torre-Pino, buona la...prima

Lunedì, 5 Ottobre 2009

Sarà solo un caso, per alcuni forse irrilevante, ma fatto stà che in casa Torre-Pino, nel giro di una settimana appena, la musica è veramente cambiata. A farne le spese il malcapitato Atletico Fasano di mister Notarnicola. Il presidente-allenatore Pantone un avvertimento l'aveva dato: "Venderemo cara la pelle contro tutti, perché proprio non ci va di passare per la squadra materasso del campionato, come qualcuno avrà pensato!". Detto, fatto: al Campo Comunale, il Fasano si arrende sotto i colpi di De Sario & Co. e per la Torre-Pino si tratta dei primi 3 punti stagionali.


CRONACA

Primo Tempo. Terza giornata del Campionato di Serie C1 2009/2010: al Comunale si affrontano Torre-Pino e Atletico Fasano, entrambe ferme a 0 punti in classifica. Dirigono l'incontro i signori Sallustro di Bari e Imparati di Foggia. I padroni di casa scendono in campo con Camporeale tra i pali, e Conca, Cristiano, De Sario e Minervino a completare lo starting five iniziale. Risponde mr Notarnicola con Giannoccaro, Liuzzi, Boccardi, Greco e Marzullo. Sui piedi di quest'ultimo le prime occasioni del match, ma Camporeale si fa trovare pronto e sventa il pericolo. La Torre-Pino ritrova la sua anima nel modulo di gioco tanto caro a mister Pantone: difesa, pressing e ripartenze. Al termine dei 60 minuti si rivelerà la mossa vincente. Minervino e De Sario mettono paura al numero 1 ospite, ma il risultato non si sblocca, almeno fino al 15'. Nel frattempo da registrare le conclusioni pericolose di Liuzzi, Boccardi e il motivato Minervino. Eccoci dunque al 15°: la Torre-Pino passa in vantaggio con Minervino, ma non basta perché nemmeno 60 secondi dopo, complice una dormita generale della difesa ospite, De Sario firma il bis. Tremendo uno-due dei biancoazzurri e il Fasano crolla. 2-0. I soliti Liuzzi, De Sario e Minervino continuano a fare la voce grossa in mezzo al campo, ma nonostante il minuto di recupero accordato, il risultato resterà invariato.

Secondo Tempo. Il Fasano rientra in campo con piglio decisamente aggressivo, e la strada intrapresa sembra essere quella giusta. All'ottavo minuto infatti giunge l'1-2, firmato da Boccardi. Il pressing fasanese continua con Liuzzi e Marzullo: tutto lascia presagire ad un imminente gol del pari ma nessuno in campo ha fatto i conti con Sapo"Camporeale: saracinesca e...goleador. Ma torniamo alla cronaca. Al 17' super occasione Torre-Pino per chiudere il match. Capitan Conca dopo aver saltato Giannoccaro si vede respingere il tiro sulla linea da Boccardi. All'attento direttore di gara Imparati non sfugge però il tocco con la mano di quest'ultimo: espulsione e calcio di rigore. La chance verrà sprecata malamente dai padroni di casa. Prima è lo stesso Conca a sparare su Giannoccaro la comoda opportunità del 3-1, poi sarà tutta la squadra a gestire in malo modo l'opportunità dell'uomo in più. Il match andava chiuso! L'Atletico Fasano, così, si riporta in partita. Ostuni, appena entrato, ci prova da tutte le direzioni ma la mira imprecisa salva Camporeale & Co. Conca dall'altro lato coglie in pieno il palo. Le emozioni si fanno forti. Al 27° scatta il bonus dei tiri liberi in favore della Torre-Pino: sul dischetto si presenta Minervino, ma Giannoccaro ipnotizza anche lui. Niente di fatto. Passano 2 minuti appena e De Sario coglie un altro montante, a Giannoccaro battuto! Per fortuna l'Atletico non ne ha più, e lentamente lascia terreno ai padroni di casa. Al 31' (durante il primo dei due minuti di recupero concessi) arriva il secondo tiro libero di giornata: in questa occasione si presenta sul dischetto il numero 1 Camporeale. Tiro potente e preciso, per Giannoccaro non c'è scampo. La Torre-Pino ringrazia il goleador Sapo e può finalmente esultare. Triplice fischio finale. 3-1. Buona la prima di mister Pantone.


DICHIARAZIONI e Prossimo Appuntamento
A fine gara mister Pantone ha voluto così commentare i primi 3 punti stagionali guadagnati dalla squadra: "Sono contentissimo per come hanno giocato e sofferto i miei ragazzi, dal primo all'ultimo minuto. Hanno interpretato la partita alla grande e soffrendo fino alla fine hanno saputo portare a casa un risultato giustissimo e meritato. Ora mi auguro di riuscire a mantenere questo cammino. Non abbiamo ancora fatto nulla di eccezionale". Sabato prossimo sfida delicata in quel di Brindisi, contro l'Hellas. Gli uomini di mister Di Serio vengono dalla sconfitta di Mola contro la Virtus per 5-3. In precedenza avevano perso la prima, sempre in trasferta, contro la rivelazione Aiace Conversano (6-4) ed ottenuto i primi 3 punti in casa contro il Futsal Cerignola (8-2). In classifica Hellas e Torre-Pino viaggiano insieme, ma come dimostra lo scorso campionato di C2, i brindisini in casa viaggiano con un ritmo spaventoso (8 vittorie consecutive tra C2, Coppa Italia e C1): l'ultima sconfitta risale alla 13a giornata della passata stagione (Hellas vs Brunda 4-5). Riusciranno De Sario & Co. a sovvertire il fattore-casa? Un precedente molto ben augurante esiste, e riguarda il campionato di C1 2008/2009 quando gli uomini di mister Pantone, proprio alla 4a giornata, espugnarono l'allora immacolato campo dello Sporting Modugno, che resisteva da oltre un anno e mezzo. Hai visto mai...?

Articolo letto 1573 volte Condividi questo articolo