» Home»Rubriche»Sport»Torre-Pino, a Casamassima per risorgere

Torre-Pino, a Casamassima per risorgere

Giovedì, 12 Novembre 2009

Rinviato a data da destinarsi il match di Cerignola, valido per il recupero della 6a giornata, che si sarebbe dovuto disputare martedì alle ore 21.00, in casa Torre-Pino si pensa già alla fondamentale sfida di Casamassima. Gli uomini di mister Pantone sono chiamati ad una dura prova contro una delle squadre più in forma del momento (vedi pareggio esterno contro la Virtus Mola) ma tutto l'ambiente necessita di risposte positive. Se con Virtus, Aiace ed Effe.Gi. sono state sprecate malamente tre ghiotte chance di fare punti in casa, ora vista la precaria situazione in classifica bisogna cominciare a "correre" e fare sul serio anche in trasferta. Troppi i punti persi malamente per strada in questo scorcio di stagione. Troppe le occasioni sprecate.

E' tempo dunque di risorgere, o almeno di provarci. L'infermeria poco alla volta pare svuotarsi definitivamente. A breve, inoltre, la squadra potrà disporre dell'apporto di due calcettisti già in rosa ma inutilizzabili quali sono il centrale Mameo Domenico, pronto al rientro dopo una lunga squalifica, e l'italo-brasiliano Rafael.

In quel di Casamassima tuttavia non ci saranno, e spetterà quindi a De Sario & company l'ardua impresa di riuscire a far punti. Le api gialloblu di mister Capozzi hanno racimolato finora 10 punti in 8 partite, frutto di 3 vittorie 1 pareggio e 4 sconfitte. Viene da due risultati utili consecutivi (vittoria col Cerignola e pareggio di Mola) e questo lascia pensare che forse il primo impatto con la nuova categoria sia ormai acqua passata. Tra l'altro, risultati alla mano, possiamo notare come finora le partite dei gialloblu (un pò come quelle della Torre-Pino) siano sempre state tirate fino all'ultimo: 1-2 contro il Nettuno; 2-4 contro la Fuente; 3-3 a Mola.

In definitiva, il match appare decisamente insidioso. La matricola Casamassima a quanto pare e leggendo quanto scritto sopra, si presenta come un avversario molto temibile, che potrebbe dare del filo da torcere a molti. Andiamoci con le pinze, allora! E guai a cadere in fatali distrazioni o black out momentanei come capitato nelle settimane scorse: Brindisi, Aiace, Virtus ed Effe.Gi...la lista è lunga! In questi match tuttavia, nonostante le sconfitte o i pareggi, la Pantone band ha mostrato di esserci e di poter dire la sua fino alla fine. Il campo le sue riposte, in un modo o nell'altro, ce le ha date. Non resta che riscuotere il conto con la fortuna. Cominciamo da Casamassima?

Articolo letto 1490 volte Condividi questo articolo