» Home»Rubriche»Sport»Pazza Torre-Pino, impresa a Taranto

Pazza Torre-Pino, impresa a Taranto

Lunedì, 30 Novembre 2009

Il laterale Antonello Minervino lo aveva detto: “quando siamo al completo e incontriamo squadre alla nostra portata, pecchiamo di scarsa concentrazione e finiamo col fare brutte figure. Quando invece siamo al minimo e dati per spacciati, giochiamo col cuore e realizziamo le imprese più belle”. In 5 giorni le parole del numero 3 biancoazzurro si sono verificate con precisione assoluta: sciagurata in quel di Cerignola, dove in vantaggio di due reti a meno 10 dalla fine la Torre-Pino è stata capace di farsi rimontare e gettare all’aria una vittoria ormai certa; splendida e mai doma in quel di Taranto. Forse dovremo proprio abituarci. Questa pazza Torre-Pino ci farà soffrire fino alla fine…


Cronaca
Al Pala Mazzola di Taranto, struttura incantevole dove pallavolo e pallacanestro vanno per la maggiore, si gira l’11° atto del campionato di Serie C1 09/10. Arbitri dell’incontro sono i signori Rutigliano della sezione di Molfetta e Stasi di Barletta. Assenze pesanti tra i padroni di casa: mancano per squalifica il presidente-mister Marsico e il giocatore di maggior spessore, Morrone. La Torre-Pino non se la passa certamente meglio: oltre agli ormai ex Claudio, Mastrandrea e Conca, mister Pantone deve fare a meno anche di Mameo (squalificato) e gli infortunati Micello, De Sario, Carlucci. Per un totale di 7 calcettisti, in pratica metà squadra! Esordio assoluto per Fabrizio Semeraro, il quale abbandonate le vesti di conduttore televisivo di FutsalMania, indossa i panni del calcettista e insieme a Camporeale sarà una spina nel fianco dei rossoblu sino alla fine.

Nella prima frazione di gara il Futsal Taranto attacca con i suoi uomini migliori, ossia Sergio, Masella e Pipitone ma a passare in vantaggio saranno i biancoazzurri: baby Moschetta ben imbeccato al 7° firma lo 0-1. Camporeale comincia il suo personalissimo show, rispendendo al mittente ogni tentativo di gloria. Sull’altro versante la TP si fa pericolosissima in contropiede: due ottime chance vengono fallite da Rocco e Semeraro. Il FutsalMania boy però al 25° non perdona: palla nel sacco, primo gol all’esordio e Pantone band avanti per 2 reti a 0. I padroni di casa continuano a spingere ma laddove Camporeale non ci arriva, c’è il palo a fermare gli avanti rossoblu: ne sa qualcosa capitan Sergio. Dopo 3’ di recupero termina la prima frazione di gara. TP conduce 2-0.


Assedio, sostantivo: “atto bellico operato contro una postazione di difesa finalizzato alla conquista di tale luogo”. Abbiamo deciso di scomodare niente meno che il vecchio vocabolario d’italiano pur di farvi immaginare come è stato il secondo tempo di Futsal Taranto - Torre-Pino: un assedio, appunto. E non poteva essere altrimenti, viste le forze (numeriche più che altro) in campo. Ciò nonostante i biancoazzurri sprecheranno malamente due chance nitidissime per portare a casa l'intera posta…


Ma veniamo all’assedio. Grazie al Live Match di FutsalMania abbiamo potuto contare in questi 30’ finali (+ 2’ di recupero) ben 19 occasioni da rete per il Futsal Taranto: di queste 2 corrispondono a legni colpiti (Sergio e Lupoli), un paio trattano di “mira imprecisa” e per il resto si tratta o di salvataggi sulla linea o, nel maggiore dei casi, di miracoli del portierone Sapo Camporeale. Non è una novità, questo ormai lo sappiamo bene. Che ci faccia Camporeale in C1, tuttavia, resta ancora un mistero! Meglio cosi…per la Torre-Pino. Dalle 19 occasioni abbiamo escluso i due gol firmati dai rossoblu. Il primo arriva al 16°: Masella da fuori pesca il fatidico "jolly"; l'altro cade allo scoccare del 26° quando Sergio, portiere di movimento, trova solo soletto Pipitone, il quale facilmente accomoda in rete. 2-2! Nel mezzo un tentativo dalla distanza di Camporeale e una buona parata di Rizzotti su Cristiano. Semeraro tiene a galla i suoi gestendo amabilmente la sfera e subendo quanti più falli possibili: in appena 10’ minuti porterà a casa ben 4 cumulativi. Ma la chance del match capita sui piedi di Minervino al 28°: contropiede 3 vs 1 dei biancoazzurri, Semeraro finta il tiro e serve il laterale spinazzolese che a porta sguarnita manca clamorosamente il bersaglio. Si, per il Futsal Taranto sarebbe stata una beffa in piena regola quindi alla fine il 2-2 va bene lo stesso.

Di più, mister Pantone, proprio non poteva pretendere. Ora, messo in cascina questo punto fondamentale per il morale, sabato prossimo al Comunale di Spinazzola scenderà il Futsal Barletta. La TP deve dimostrare che le partite di Casamassima, Brindisi e Taranto non possono rappresentare solo un eccezione. La vera forza di questa squadra l'abbiamo vista in quelle occasioni. E se solo la costanza fosse dalla nostra parte, siamo certi che questo campionato ci farà divertire tantissimo. Pazza Torre-Pino, con il Barletta serve una riconferma…

Articolo letto 2081 volte Condividi questo articolo

Photogallery