» Home»Rubriche»Sport»Torre-Pino, senza parole…

Torre-Pino, senza parole…

Lunedì, 7 Dicembre 2009

Brindisi, Cerignola, Taranto e Barletta: cosa hanno in comune queste “ridenti” (beate loro) cittadine pugliesi? Apparentemente nulla. Se, invece, le guardassimo in prospettiva Torre-Pino il quadro risulterebbe ben più chiaro. La Pantone Band dopo 12 giornate di campionato si ritrova in penultima posizione a quota 8 punti, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi, 8 sconfitte. Permetteteci ora un rapido calcolo, per un semplice gusto “autolesionista”: se quei match di cui sopra fossero terminati al 50° e non al 60° come regola vuole, la Torre-Pino ora in classifica vanterebbe ben 18 punti, a braccetto con il Nettuno Bisceglie e ad appena meno 3 dalla zona playoff. Dice bene, però, Antonio De Sario: "Con i se e con i ma non si va da nessuna parte". Lo imita, a suo modo, Antonello Minervino che scomoda niente meno che il vecchio maestro Vujadin Boskov parafrasando un suo motto ormai storico: “Dopo la pioggia c’è sempre il sole; ma do’ ste sempr a chiov!”. L’amarezza in casa Torre-Pino, come potrete immaginare, è davvero tanta. E fa rabbia leggere nella casella gol subiti quell’emblematico 42. Escludendo i 13 gol subiti nei primi due match della gestione Mazzone, infatti, lo score segna appena 29. Per intenderci: meglio in queste ultime 10 giornate hanno fatto solo Virtus e Real Mola (22 e 23). La Fuente Foggia, seconda forza del torneo, ne ha subito uno in più (30) e via discorrendo tutte le altre…


Cronaca

Al Comunale di Spinazzola si gira il 12° atto del Campionato di Serie C1. Ospite di lusso il Futsal Barletta di mister Ferrazzano. Arbitrano i signori Miraglia e D’Argento della sezione di Bari. Alle 16.05 il fischio d’inizio.

Le prime occasioni del match sono tutte di marca spinazzolese, il numero 1 Corvasce però si fa trovare pronto sulle incursioni di capitan Cristiano e Minervino. Reagisce il Barletta con Daddato e Borracino ma la prima vera occasione dell'incontro capita sui piedi di De Sario al 7°: Corvasce sventa in extremis. Dalle parti di Camporeale comincia a farsi vivo il numero 9 Cilli; a fine gara sarà l'uomo decisivo. Ma al momento, la voce grossa continuano a farla De Sario & co. Dopo un doppio intervento del solito portiere barlettano su Cristiano e un salvataggio prodigioso del nostro numero 1 su Delvecchio, arriva infatti la prima rete del match: al termine di un’azione insistita De Sario trova il varco giusto siglando di tacco l'1-0! Il ritmo in campo cala momentaneamente. Ma a ridestare i tanti spettatori accorsi al Comunale ci pensa ancora lui, Antonio De Sario, il quale al 22° centra in pieno il palo alla destra di Corvasce. Sale in cattedra Fabrizio Semeraro che salta un paio di avversari come fossero birilli, triangola con De Sario e calcia a colpo sicuro: a sventare il pericolo ci pensa un eroico difensore barlettano. Proteste generali per un presunto tocco di mani ma il match continua. E continua sempre all'insegna del Torre-Pino show. Moschetta (due volte) e Minervino sfiorano ancora il gol del 2-0 ma vuoi la mira imprecisa, vuoi un Corvasce in stato di grazia fino all'intervallo il risultato non cambierà più.

In svantaggio di una rete, si attende nella ripresa una replica veemente del Barletta. Ma così, almeno nei primi 20 minuti, non sarà. I tentativi evanescenti di Camasso, Delvecchio, Chiariello e Cilli si infrangono tutti contro le mani sicure di Camporeale. Dopo un salvataggio del rientrante Mameo sulla linea (14’), arriva il momento topico del match. In contropiede la Torre-Pino deve chiudere il match. Ora o mai più. De Sario, Minervino, Semeraro, Cristiano: 4 limpide occasioni per il Ko. 4 limpide occasioni mancate. Corvasce si esalta, il Barletta prende fiato e coraggio. Al 24° Cilli prova a sorprendere Camporeale su calcio piazzato dal limite, ma il numero 1 spinazzolese sventa il pericolo con un doppio intervento da applausi. Nel contropiede successivo uno straripante Semeraro si beve un paio di avversari e da fuori area prova a sorprendere Corvasce: tutto bene, ma il tiro si stampa sul palo! Secondo legno di giornata. Sarà un segno premonitore? Esatto. Due minuti più tardi, infatti, il Barletta (con il portiere di movimento) siglerà la rete del pari: la firma è del numero 9 Cilli che con un tiro impossibile dall’out di sinistra beffa l’incolpevole Camporeale, 1-1. Ma non è ancora finita perché il solito Cilli due minuti dopo completerà l’incredibile rimonta: 1-2; il Barletta fino a poco prima quasi mai pericoloso ora conduce. Il colpo di grazia, durante il primo dei 2 minuti di recupero concessi, spetta a Delvecchio: 1-3. Sul finire il tiro libero messo a segno dal solito De Sario, ma non è che una magra consolazione. Con il pallone in fondo al sacco giunge infatti il triplice fischio finale. Il Futsal Barletta espugna il Comunale: 3-2.

Sesta sconfitta casalinga per la Pantone band. Ma al termine del match sono stati tanti gli applausi che hanno accompagnato De Sario & co. negli spogliatoi. Cosa è mancato per vincere? Il gol. Sempre e solo lui. Il più grande amico/nemico di ogni calcettista. Le occasioni per vincere ci sono state. E a poco valgono a fine gara i consueti complimenti dagli addetti ai lavori. Un mister (meno famoso di Boskov) tempo fa diceva saggiamente: "con i complimenti non si vincono i campionati". Già. E allora, mettiamo da parte questa ennesima bella ma sfortunata prestazione e pensiamo al prossimo match.

Niente turno infrasettimanale per i biancoazzurri. Il match di Putignano contro il Sammichele, previsto per domani (martedì 8 Dicembre) è stato infatti posticipato di una settimana (15/12). Per la Torre-Pino, dunque, un’altra chance sabato prossimo per invertire il fattore campo, al momento favorevole sì ma agli ospiti: al Comunale scenderà il Real Mola di mister Di Bari. Cronaca Live del match come di consueto su www.futsalmania.it a partire dalle 15.30…

Articolo letto 1994 volte Condividi questo articolo

Photogallery