» Home»Rubriche»Sport»De Feudis giustizia il Fasano, ora la Fuente

De Feudis giustizia il Fasano, ora la Fuente

Lunedì, 25 Gennaio 2010

Arriva in trasferta sul difficile campo dell’Atletico Fasano, diretta concorrente per la salvezza, la prima vittoria dell’era Souza. Match ricco di colpi di scena: espulso De Sario a 2’ dalla fine sul 3-3, il Fasano non ne approfitta ma anzi commette fallo e concede alla Torre-Pino il tiro libero: De Feudis (doppietta) non perdona. 4-3, e primi 3 punti della Torre-Pino “verde-oro”.

Cronaca

Comincia con il piede sull’acceleratore la Torre-Pino di mister Souza, che dopo appena 5’ passa in vantaggio con Minervino. La risposta dell’Atletico non si fa attendere, Latartara firma il pari già al 7°. Il risultato fino all’intervallo non cambierà più: le occasioni migliori comunque, capiteranno sui piedi di Moschetta che per due volte si divorerà il gol del sorpasso. Al rientro dall’intervallo i biancoazzurri trovano nuovamente la via delle rete: è De Feudis , al primo centro stagionale, a firmare il momentaneo 2-1. Il ritmo in campo sale. Al 47° le cose per la Torre-Pino sembrano mettersi definitivamente bene: l’autorete di Pagnelli sembra condannare i padroni di casa (1-3). Ma l’Atletico non molla e torna in partita grazie a Miglionico al 53°. Passano appena 3’ e la rimonta è completa: ancora Miglionico (3-3). La Torre-Pino accusa il colpo. De Sario si fa ammonire per la seconda volta e lascia i suoi in inferiorità numerica. Tutto lascia presagire al peggio. Eppure, nel momento migliore, l’Atletico commette una grossa ingenuità nonostante l’uomo in più: Rocco scappa in contropiede, subisce fallo (il 6°) e tiro libero per la Torre-Pino. Sul punto di battuta si presenta De Feudis: per il numero 1 di casa non c’è scampo. Torre-Pino 4, Atletico Fasano 3. I biancoazzurri resistono fino alla fine, e portano a casa 3 punti che valgono oro.
Quattro punti nelle prime 2 partite. Per mister Souza non ci poteva essere miglior inizio. La Torre-Pino può respirare: lasciato il Laterza in ultima posizione, c’è da registrare anche il sorpasso ai danni del Futsal Cerignola. Ora, sotto con la Fuente. Il match con i blancos, valido per la 16a giornata del campionato di Serie C1 e non disputatosi il 9/01 scorso a causa dell'incidente che coinvolse il presidente Pantone ed alcuni calcettisti della Torre-Pino, sarà recuperato infatti Mercoledì 27 Gennaio alle ore 21.00 presso la palestra Itis Da Vinci di Foggia. Pretendere di fare punti su un campo così difficile può sembrare esagerato, ma mister Souza non si risparmia. Prima, però, uno sguardo al match di Fasano: “Sinceramente la partita non mi è piaciuta, abbiamo giocato molto meglio contro il Nettuno. Si perché nel primo tempo non si capiva nulla, eravamo troppo confusi. Poi nell’intervallo abbiamo parlato e siamo riusciti ad aggiustare qualcosa che non andava. Ma, ripeto, nel complesso non sono soddisfatto. Del resto i nuovi sono arrivati da poco. Per ottenere ciò che voglio ci vuole ancora molto tempo e molto lavoro. Siamo appena alla seconda partita, penso che già dalla quarta in poi vedremo una Torre-Pino diversa. Diciamo che sabato ci ha dato una mano anche la fortuna, che fino a qualche settimana fa mancava. De Feudis poi è stato bravissimo nell’occasione del tiro libero. Alla fine, insomma, abbiamo vinto e questa è la cosa più importante”. Ora, sotto con la Fuente: “Si, non sarà certamente facile. Ho visto alcuni video su FutsalMania, ho chiesto informazioni ad alcuni amici: la Fuente è una gran bella squadra, gioca bene ed in contropiede è spietata. Ma noi siamo qui per giocare al futsal, non possiamo avere paura. Non ha senso. Noi mercoledì andremo a Foggia per giocare e poi si vedrà. Se aggiustiamo le cose sbagliate di sabato possiamo anche fare risultato, perché no! Io sono fiducioso, speriamo di fare una bella sorpresa”.

Articolo letto 1856 volte Condividi questo articolo

Photogallery