» Home»Rubriche»Sport»Torre-Pino, confermato l'1-4 di Mola

Torre-Pino, confermato l'1-4 di Mola

Giovedì, 25 Febbraio 2010

Confermata la sconfitta di Mola. Il presidente Pantone: "Prendiamone atto e andiamo avanti". Eder lascia la Torre-Pino...

Come ampiamente previsto il Giudice Sportivo, intervenuto in merito ai "fatti di Mola" del 20 Febbraio scorso, ha confermato il risultato del campo: 4-1 in favore della Virtus Mola. A soprendere, tuttavia, è la modalità con cui il ricorso non è stato accolto. A causa, cioè, di un vizio di forma. Inutile pensare ai se e i ma. Il Giudice ha emesso la sua sentenza, e così sia! Fatto sta che quanto scritto dai direttori di gara nel referto di fine gara premia le precedenti dichiarazioni del presidente Pantone, facendo emergere molte delle verità sostenute dal numero 1 biancoazzurro circa l'atteggiamento "ostile" della Virtus Mola durante la gara. Da parte nostra, tuttavia, nessuna voglia di riaprire polemiche inutili e fini a se stesse. E' lo stesso Carmine Pantone infatti, sentito telefonicamente, a voler volare immediatamente pagina: "Il Giudice Sportivo ha deciso, noi ne prendiamo atto e andiamo avanti. Voglio solo sottolineare una cosa: il ricorso non è stato accettato per un semplice vizio di forma. Probabilmente dettato dal fatto che non siamo così abituati ad usare questi "mezzucci" come qualcuno ha potuto pensare. Tutto il resto, grazie all'operato degli arbitri, è venuto a galla. Mi avevano descritto come un carnefice, spero che ora qualcuno si ricreda. Capitolo chiuso: andiamo avanti, è stato scritto già troppo su questa storia. Ora dobbiamo pensare solo alla salvezza".


Intanto in casa Torre-Pino c'è da registrare un movimento in uscita: lascia infatti Spinazzola, il brasiliano Ederson Silva. A far luce sull'improvvisa partenza è mister Eurico Souza: "Guarda, di Eder mi dispiace un casino. Noi abbiamo fatto tanto per farlo ambientare ma lui con la testa proprio non c'era. Non so perché. Non me lo so spiegare davvero. Noi però, ora non possiamo pensare a queste cose. La partita di sabato è troppo importante: dobbiamo pensare solo a questo. Anche sui "fatti di Mola" non voglio dire nulla. Non servono polemiche. Ha deciso il Giudice, va bene così. Noi proseguiamo sulla nostra strada perché sabato non possiamo assolutamente fallire".




Comunicato Ufficiale n°32

Gara VIRTUS MOLA - TORRE PINO del 20/ 2/2010
Il Giudice Sportivo
Esaminati gli atti ufficiali;
rilevato che la società TORRE PINO ha preannunciato reclamo con dichiarazione sottoscritta dall’accompagnatore ufficiale e consegnata all’arbitro a fine gara; che successivamente ha fatto pervenire ricorso in relazione all esito della gara con raccomandata del 22/2/2010 inviata anche alla società VIRTUS MOLA;
che tale reclamo deve essere dichiarato inammissibile poiché il preannuncio deve essere effettuato esclusivamente a mezzo di telegramma o telefax (art. 46 comma 1 Codice di Giustizia Sportiva - art. 38 comma 7 Codice di Giustizia Sportiva);
che dal referto arbitrale emerge che alla fine del primo tempo alcuni tifosi del VIRTUS MOLA entravano sul terreno di gioco e si avvicinavano minacciosamente al direttore di gara e ai tesserati della squadra ospite;
che dagli spalti altri tifosi lanciavano in campo aste e cartelloni pubblicitari;
che i due componenti del Servizio d'Ordine Sostitutivo - D AMBRUOSO Gianvito e CHIARAPPA Nicola - per un verso si adoperavano affinché la situazione non degenerasse e per l altro rivolgevano ai componenti della terna arbitrale frasi rappresentanti ulteriore motivo di istigazione alla violenza per i tifosi; che i citati dirigenti comunque accompagnavano la terna negli spogliatoi;
che i disordini proseguivano in tale ambiente dove soggetti sconosciuti reiteravano comportamenti minacciosi nei confronti dei direttori di gara e della squadra ospite, fino a quando i dirigenti della società ospitante non riuscivano ad allontanare tali facinorosi;
che i direttori di gara richiedevano l’intervento dei carabinieri i quali sopraggiungevano prontamente e procedevano a vari controlli sugli spalti e negli spogliatoi;
che dopo tali verifiche gli arbitri ritenevano idonee le condizioni per riprendere la gara;
che durante il secondo tempo i tifosi della squadra ospitante proferivano ripetutamente espressioni razziste e minacciose nei confronti di due tesserati brasiliani della squadra avversaria;

Tanto premesso
DELIBERA
- di dichiarare inammissibile il reclamo proposto dalla società TORRE PINO e, per l’effetto, addebitare la relativa tassa sul conto della istante;
- confermare il risultato conseguito sul campo di 4 - 1 in favore della società VIRTUS MOLA;
- di comminare alla società VIRTUS MOLA l’ammenda di 1.000,00 con diffida di più gravi sanzioni al ripetersi di tali episodi;
- di inibire i dirigenti della società VIRTUS MOLA sig. D AMBRUOSO Gianvito e sig. CHIARAPPA Nicola fino al 25 marzo 2010.
Articolo letto 4632 volte Condividi questo articolo